Soluzione per protestati e cattivi pagatori

ottobre 8, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Il consolidamento debiti per cattivi pagatori, consente di racchiudere più finanziamenti in corso in un’unica rata con soltanto una scadenza e quindi rappresenta la soluzione ideale per i soggetti segnalati al Crif che possono andare a riequilibrare la propria situazione finanziaria.

Il prestito di consolidamento dei debiti, detto anche rifinanziamento, è sicuramente una soluzione di finanziamento che consente la riunione in un’unica rata mensile i pagamenti di più prestiti personali in corso, facilitando così la risoluzione mediante la modifica del piano di ammortamento, con l’accordo di una nuova scadenza mensile. Con questo tipo di prestito vi è anche la possibilità di avere della liquidità per andare a sostenere le spese che si sono eventualmente aggiunte successivamente alla stipula dei finanziamenti.

Con questo tipo di prestito è dunque possibile effettuare l’eliminazione delle differenti rate con differente scadenza e riunire tutti i dovuti importi in un importo unico, costituendo così una maxi rata, con la possibilità di effettuare un unico pagamento ed uscire finalmente da una situazione economica difficile incrementando il piano di ammortamento e diminuendo l’importo della rata mensile.

Il prestito di consolidamento dei debiti fa parte della categoria dei prestiti personali e può essere richiesto da soggetti lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato, contratto a tempo determinato a seconda della durata del piano di ammortamento del finanziamento, ma anche da pensionati e da soggetti segnalati al Crif, quali cattivi pagatori e protestati.

Tale soluzione di finanziamento riesce a risolvere le problematiche più comuni relative alle difficoltà nella risoluzione delle rate mensili eccessive o anche perché nel corso dei finanziamenti, si sono poi aggiunte ulteriori spese non considerate in precedenza alla sottoscrizione del contratto.

E’ possibile quindi riordinare la gestione delle proprie rate mensili di ciascun finanziamento che è in corso e andare a valutare l’importo più consono alle proprie esigenze pure se si è protestati, cattivi pagatori oppure segnalati al Crif.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*