Rimedio naturale al reflusso gastrico

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Si può sconfiggere il reflusso gastroesofageo in modo naturale? Grazie all’esperienza condivisa da molti sembra proprio di si, ed in questo articolo fornirò uno dei rimedi naturali che più hanno avuto successo tra chi lo ha testato.

In giro nel web è facile trovare diverse fonti, che contengono per il reflusso gastroesofageo rimedi che possono prevenire o addirittura eliminare completamente tale patologia.

C’è da dire che non tutto funziona per tutti, ogni persona ha una diversa reazione a qualunque rimedio che non sia un farmaco, e che la causa scatenante di tale problematica è il malfunzionamento del cardias, che è una piegatura della mucosa tra esofago e stomaco che filtra il passaggio degli alimenti in discesa verso lo stomaco e non consente la risalita degli stessi nell’esofago. Un suo malfunzionamento dunque non garantisce il filtraggio in risalita, cosa che fa si che si verifichi molto spesso la risalita degli acidi gastrici prodotti.

Conoscendo la causa principale di reflusso gastrico, vien più facile capire come mai esso possa verificarsi in modo da prendere precauzioni. Il malfunzionamento del cardias può avvenire a causa di un eccessivo peso corporeo, o a causa di determinati tipi di alimenti ingeriti e dunque una cura preventiva potrebbe essere una dieta alimentare che consenta allo stesso tempo di perdere il peso in eccesso e di ingerire i cibi giusti.

Per una dieta ovviamente ci sentiamo di rimandare ad un dietologo che sicuramente saprà consigliare anche cibi anti reflusso, ma se davvero questa patologia ed i suoi sintomi sono fastidiosissimi si può provare a porvi rimedio con questo ritrovato assolutamente naturale.

<h2>Banane contro il reflusso</h2>

Proprio così! Sebbene in molti documenti web si affermi che la banana non è un cibo anti-reflusso gastrico, dobbiamo smentire tali affermazioni grazie all’esperienza di molte persone che hanno accertato il contrario sulla propria pelle.

Il motivo per il quale qualcuno dice che le banane non sono utili per sconfiggere il bruciore di stomaco, è che si fa di tutta un erba un fascio e non si è a conoscenza di come bisogna mangiare le banane per rimediare a questa patologia.

Va detto che le banane che non sono utili a prevenire il reflusso sono quelle di Platano, o quelle comunque troppo acerbe (dal caratteristico colore tendente al verde). Le banane che comunemente vengono commercializzate in Italia invece, possono contribuire a migliorare la situazione acida nel tratto digestivo. Vanno però assunte banane che siano lasciate maturare per diversi giorni, si consiglia in genere di mangiarle quando la loro buccia inizia ad assumere a chiazze il colore nero (segnale che la banana è matura).

Per far si che esse siano un rimedio e non un ossessione, bisogna consumarne una al giorno possibilmente un oretta prima del pasto principale. Il contenuto chimico della banana, presenta in esso molte sostanze antiacido e dunque riesce a creare un cuscinetto contro un’acidità superiore alla norma che di solito porta a patire i sintomi del reflusso.

Ovviamente tale rimedio è consigliato per chi può mangiare la banana e non per i soggetti che in qualunque modo possano essere allergici o intolleranti a tale frutto, o che comunque sappiano che per loro è vietato. Si può provare a mangiare una banana al giorno per un tempo di una settimana, se i sintomi persisteranno allora sarà il caso di desistere perché vorrà dire, che siete tra le persone alle quali questo rimedio naturale non fa alcun effetto. Se invece riuscite a risolvere il fastidio recato dalla patologia, allora sarebbe il caso di condividere questo articolo con amici, potrebbero averne bisogno anche loro.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*