Prestiti personali: 5 aspetti a cui prestare attenzione

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Il mercato dei prestiti presenta delle offerte in continua evoluzione, soprattutto grazie al suo recente allargamento in direzione dei finanziamenti online, spesso dotati di condizioni più accessibili e tassi più convenienti per i contraenti. Con il moltiplicarsi delle proposte, aumentano tuttavia i rischi di incorrere in offerte che si possono rivelare successivamente meno attraenti del previsto. Vediamo insieme cinque fattori da tenere in considerazione al momento della scelta dell’istituto per un prestito personale.

Sembrerebbe banale ricordarlo, ma il primo passo consiste in una riflessione circa l’effettiva necessità del prestito: ne abbiamo veramente bisogno? O è possibile raccogliere la stessa somma con alcune strategie di risparmio, o rivolgendosi a parenti ed amici? Poiché qualsiasi finanziamento costituisce un vincolo ben preciso con l’istituto di credito, è importante valutare questo aspetto prima di decidere di chiedere un prestito.

Una volta presa la decisione di richiedere un prestito personale, è ugualmente importante valutarne l’entità. Spesso i richiedenti tendono a calcolare delle somme superiori a quelle effettivamente necessarie, spinti a volte dall’apparente convenienza delle condizioni del prestito. Al momento della decisione dell’importo da richiedere, è essenziale riflettere sulla capacità di restituire la somma senza patire particolari pressioni tramite il pagamento puntuale delle rate mensili.

Come detto, le offerte sono variegate, specie sul web: ma di chi possiamo fidarci? É sempre opportuno verificare le credenziali dell’istituto, reperendo nel sito ufficiale, che dovrà essere chiaro e trasparente, tutte le informazioni circa la sua sede legale, le autorizzazioni e le licenze possedute. Risulterà utile dedicare del tempo inoltre ad una ricerca di opinioni, feedback e recensioni da parte di utenti che si sono già rivolti alla società.

Quando si valutano le condizioni di un prestito, sarebbe un errore limitarsi solamente all’analisi del tasso d’interesse annuo: esistono infatti altri indicatori che dovrebbero essere tenuti in considerazione, come il TAEG (ossia il costo totale del finanziamento), l’eventuale assicurazione e i “costi nascosti”.

Infine, è sempre consigliabile approfondire la ricerca, reperire almeno 3 o 4 diverse proposte di prestito personale e comparare le loro caratteristiche. Limitarsi solamente ad un’offerta, anche se ritenuta vantaggiosa, non consente infatti di comprendere pienamente la reale convenienza del finanziamento proposto.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*