Posts in category: Uncategorized

Lavasciuga slim: dimensioni e prezzi

luglio 8, 2017 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Una lavasciuga è un elettrodomestico molto utile in casa, soprattutto per chi abita in zone molto fredde ed umide e trova difficoltà nell’asciugare i proprio indumenti, ma allo stesso tempo non ha in casa lo spazio necessario per tenere sia una lavatrice che un’asciugatrice.…

APPROFONDISCI

Che manicure per il 2017?

luglio 5, 2017 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

In una società sempre più attenta ai particolari, nella quale il concetto di “anche l’occhio vuole la sua parte” sembra farla da padrona, la manicure ha conquistato un ruolo di primo ordine nell’universo femminile e non solo. Si tratta di un trattamento cosmetico di bellezza per unghie e mani eseguito a casa o in un salone di bellezza. Le mani, infatti, rappresentano un importante “biglietto da visita” e prendersene cura può fare la differenza sia nella sfera privata che in quella pubblica. Oltre alla cura delle mani, la manicure prevede l’applicazione dello smalto per le unghie che, nel tempo, è diventata una vera e propria espressione artistica tanto da riuscire a riportare quadri famosi sulle unghie. Il web è pieno zeppo di tutorial che spiegano come si effettua un manicure perfetto. Il 2017 del manicure sembra essere un anno all’insegna dei colori forti, tanto che tra le tendenze più ricercate c’è quella della chrome nails. Grazie alle indicazioni del sito https://consiglibenessere.org/ scopriamo quello che sarà più in voga per quest’estate.

Cos’è la chrome nails

Si tratta di una tecnica di manicure che si può realizzare in vari modi e che rende la superficie delle unghie cromate. In pratica con la chrome nails le vostre unghie avranno l’effetto cromato tipico dei metalli. Per realizzare la chrome nail ci sono diversi metodi, da quelli più semplici e veloci a quelli più complicati.

Gli smalti effetto cromato

Un modo semplice e veloce per ricavare l’effetto chrome nails è quello di utilizzare i classici smalti effetto cromato. In commercio ne esistono vari tipi (es. Essie, Layla, Pupa, China Glaze o OPL). Per amplificare l’effetto cromato è possibile acquistare dei pigmenti effetto cromato. Si tratta di polverine da passare supra l’unghia che, a seconda del colore di base dello smalto e del colore del pigmento, regala dei riflessi diversi ed un effetto di cromatura sull’unghia.

Come si ottiene il classico effetto argento o oro?

Innanzitutto è necessario procurarsi uno smalto di colore nero, un top coat, un applicatore per ombretto, un barattolino di pigmento e, ovviamente, un pennellino.

Prima del trattamento le unghie vanno preparate e limate, in modo da facilitare l’applicazione dello smalto. Dopo averle lucidate con il buffer, è importante stendere una prima mano di smalto nero e far asciugare. Quando l’unghia sarà asciutta, passate una seconda mano di colore nero ed attendere che si asciughi nuovamente. A questo punto prendete il pigmento, immergeteci l’applicatore per ombretto e iniziate poi a strofinarlo con movimenti circolari su tutta la superficie dell’unghia. In questo modo l’effetto cromato uscirà fuori.

Una volta completate tutte le unghie, è fondamentale fissare il tutto con un top coat trasparente e rimuovere la polvere in eccesso caduta sulla pelle attorno con l’ausilio di un pennellino. Con la chrome nails si possono ottenere vari effetti e nuances a seconda del colore di base dello smalto e si può usare anche sul gel. Questa tecnica, però, può risultare difficile. In questo caso è possibile optare per altre due soluzioni: le unghie finte o l’applicazione di stickers (per chi ha una maggiore padronanza).…

APPROFONDISCI

Quali veicoli si possono trasformare in Camper furgonati?

giugno 22, 2017 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Esistono alcune caratteristiche che i veicoli devono avere per essere utili ad essere trasformati in camper furgonati. Tuttavia, con un po di ingegno e ispirazione si può riuscire a creare un furgonato unico e originale che sia anche adatto al proprio stile di vita e a soddisfare le proprie esigenze. Di seguito alcuni veicoli che potrebbero essere utilizzati per allestire un camper puro.…

APPROFONDISCI

Trading online in opzioni binarie

maggio 19, 2017 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Una soluzione per entrare nel mondo del trading online è quello di utilizzare quello che vengono definite le opzioni binarie. Si tratta di uno strumento relativamente semplice da usare e che se viene utilizzato in maniera sapiente può portare a dei profitti abbastanza elevati. E’ utile però ricordare che non si tratta di un semplice “gioco d’azzardo” e dunque non è proprio adatto a tutti.
Quello delle opzioni binarie era un canale pensato inizialmente per i principianti, ma che pian piano viene sempre più utilizzato anche da parte dei trader più esperti. Ma prima di andare avanti è giusto definire innanzitutto che cosa è un’opzione binaria, che non è altro che uno strumento raffinato con cui è possibile fare trading. In che modo? Semplicemente cercando di prevedere l’andamento del prezzo di un bene sul mercato, come può essere il forex oppure il mercato delle materie prime.

Facendo un esempio pratico si può comprendere più facilmente come funziona il trading online con l’utilizzo di opzioni binarie. Supponiamo di voler fare trading sul mercato del petrolio, in quanto il prezzo di questo bene può variare a seconda di diversi fattori, che possono essere economici, politici o anche meteorologici. Lavorando su questo tipo di mercato, per chi ha le conoscenze appropriate, può comportare dei buoni profitti facendo trading online in opzioni binarie. In poche parole, utilizzando questo strumento delle opzioni binarie, l’individuo dovrà in un certo senso “scommettere”, prevedere se il prezzo di un barile di petrolio aumenterà oppure diminuirà in un determinato intervallo di tempo. Se poi la previsione si rivelerà corretta, allora si potrà ricavare in maniera immediata il rendimento dell’opzione, che può raggiungere l’85% della somma investita inizialmente. Il procedimento in linea di massima sembra anche abbastanza agevole, in quanto non si deve far altro che cercare di prevedere se il prezzo di un determinato bene salirà o si abbasserà. Ma, come già scritto in precedenza, non bisogna prendere questo strumento come un semplice “gioco d’azzardo”. E proprio per questo può essere utile anche a rivolgersi a degli esperti del settore su cui si vuole fare una previsione, in modo tale da poter ottenere delle previsioni accurate per quanto riguarda l’andamento del mercato.

Sono diversi gli elementi che compongono un’opzione binaria. A partire dall’asset, che non è altro che il titolo su cui si vuole fare la previsione.

Poi c’è la somma investita, ovvero l’importo che si decide di investire quando si compra l’opzione: si tratta comunque di una somma che viene scelta direttamente dal trader, anche se l’importo minimo e massimo può variare a seconda della piattaforma che si decide di utilizzare quando si fa trading. Ovviamente, più è alta la somma che viene investita e più alto potrà essere l’eventuale profitto.

Poi un altro elemento che compone un’opzione binaria è la previsione, ovvero il trader dovrà stabilire se il prezzo di un bene sarà cresciuto o diminuito nel momento in cui scade. Se la previsione viene indovinata allora si parla di opzione “in the money”, in caso contrario l’opzione viene definita “put of the money”.

Il rendimento invece è la percentuale della somma investita che viene ricavata dal trader quando riesce ad indovinare in maniera corretta l’andamento del mercato. La scadenza è l’intervallo di tempo entro il quale la previsione deve avvenire e può variare da un minimo di 15 minuti ad un massimo di uno o più mesi.

Un aspetto fondamentale quando si decide di fare del trading online in opzioni binarie riguarda la scelta della piattaforma di negoziazione. Anche in questo caso la scelta della piattaforma deve essere accurata e deve tenere in considerazione diversi fattori. Come ad esempio l’affidabilità e la sicurezza, anche se il vero elemento fondamentale è il rendimento, in quanto ovviamente è più conveniente scegliere quelle che offrono un rendimento più alto. Altri aspetti da valutare con attenzione in base alle proprie esigenze sono il versamento minimo e l’eventuale bonus di benvenuto. Per queste ragioni, le migliori piattaforme per quanto riguarda il trading online sono 24Option, Iq Option, TopOption, Zone Options e Tradesmarter.…

APPROFONDISCI

Quinto BancoPosta Pubblici Dipendenti

ottobre 17, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Quinto BancoPosta Pubblici Dipendenti è un prodotto di Poste Italiane per soddisfare le esigenze di statali e personale della forze armate e dell’ordine.

Questa forma di finanziamento prevede la trattenuta direttamente sullo stipendio della quinta parte dello stipendio, così da garantire la tranquillità di un rimborso commisurata alle possibilità del cliente.

E’ possibile chiedere questo tipo di prestito anche se non si è titolari di un conto corrente.

I vantaggi di Quinto BancoPosta

La cessione del quinto bancoposta dipendenti può essere utile anche per l’estinzione di altri finanziamenti in corso, nello specifico possono farne richiesta:

  • tutti i dipendenti pubblici e statali;
  • gli appartenenti all’Arma dei carabinieri;
  • alla Guardia di finanza;
  • all’ Esercito italiano;
  • alla Marina e all’Aeronautica militare;
  • agli appartenenti alla polizia di Stato.

L’ammontare dell’importo che verrà concesso dipende dallo stipendio del richiedente, in relazione al quinto cedibile e alla durata del prestito stesso che può essere dai 36 ai 120 mesi.

Quinto BancoPosta per pubblici dipendenti prevede pure un’assicurazione per coprire il rischio di premorienza oppure di perdita di impiego, con tutti i relativi costi, stipula compresa a carico della cessionaria.

Requisiti dei clienti

I requisiti per tale formula finanziaria sono:

  • cittadinanza italiana;
  • contratto a tempo indeterminato;
  • età fra i 18 e i 65 anni;
  • Anzianità di servizio di massimo 42 anni per i dipendenti uomini e di massimo 41 anni per le donne.
  • Per quanto le forze armate e il personale della polizia di Stato l’età massima allo scadere del prestito è di 60 anni non compiuti, con una relativa anzianità di servizio di un massimo di 35 anni.

Con i requisiti previsti, concesso il prestito, la modalità di erogazione di Quinto BancoPosta per pubblici dipendenti avviene mediante accredito su Conto BancoPosta o con bonifico su conto corrente bancario oppure con assegno postale vidimato. Il rimborso poggia sulla rata mensile che viene trattenuta direttamente sullo stipendio.…

APPROFONDISCI

Soluzione per protestati e cattivi pagatori

ottobre 8, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Il consolidamento debiti per cattivi pagatori, consente di racchiudere più finanziamenti in corso in un’unica rata con soltanto una scadenza e quindi rappresenta la soluzione ideale per i soggetti segnalati al Crif che possono andare a riequilibrare la propria situazione finanziaria.

Il prestito di consolidamento dei debiti, detto anche rifinanziamento, è sicuramente una soluzione di finanziamento che consente la riunione in un’unica rata mensile i pagamenti di più prestiti personali in corso, facilitando così la risoluzione mediante la modifica del piano di ammortamento, con l’accordo di una nuova scadenza mensile. Con questo tipo di prestito vi è anche la possibilità di avere della liquidità per andare a sostenere le spese che si sono eventualmente aggiunte successivamente alla stipula dei finanziamenti.

Con questo tipo di prestito è dunque possibile effettuare l’eliminazione delle differenti rate con differente scadenza e riunire tutti i dovuti importi in un importo unico, costituendo così una maxi rata, con la possibilità di effettuare un unico pagamento ed uscire finalmente da una situazione economica difficile incrementando il piano di ammortamento e diminuendo l’importo della rata mensile.

Il prestito di consolidamento dei debiti fa parte della categoria dei prestiti personali e può essere richiesto da soggetti lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato, contratto a tempo determinato a seconda della durata del piano di ammortamento del finanziamento, ma anche da pensionati e da soggetti segnalati al Crif, quali cattivi pagatori e protestati.

Tale soluzione di finanziamento riesce a risolvere le problematiche più comuni relative alle difficoltà nella risoluzione delle rate mensili eccessive o anche perché nel corso dei finanziamenti, si sono poi aggiunte ulteriori spese non considerate in precedenza alla sottoscrizione del contratto.

E’ possibile quindi riordinare la gestione delle proprie rate mensili di ciascun finanziamento che è in corso e andare a valutare l’importo più consono alle proprie esigenze pure se si è protestati, cattivi pagatori oppure segnalati al Crif.…

APPROFONDISCI

Come accedere ai mutui Inps e Inpdap

settembre 25, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Una particolare erogazione riguarda i mutui agevolati per l’acquisto della prima casa da parte dell’Inps, ovvero ex Inpdap, si tratta appunto dei cosiddetti mutui Inps e Inpdap.

Per poter accedere a crediti caratterizzati da tassi agevolati occorre appartenere ad una delle categorie previste ed avere i requisiti richiesti.

L’INPDAP offre delle agevolazioni nella stipula del mutuo per acquistare la prima casa ed anche per piccoli prestiti. Si tratta di una opportunità che segue dei criteri e cambia a seconda delle esigenze dell’acquirente, al tempo relativo all’erogazione del prestito ed anche alla cifra necessaria. Non tutti hanno la possibilità di accedere a tale forma di credito, è rivolta difatti, a determinate categorie di dipendenti e pensionati.

In particolare possono richiedere il credito i dipendenti pubblici con contratto a tempo indeterminato e i pensionati iscritti da almeno 3 anni alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali dell’Inps. Possono aderire pure i pensionati pubblici iscritti, a fini previdenziali, ad altri enti oppure istituti che aderiscono al Fondo, alimentato dalle trattenute in busta paga.

Fondo credito Inps

L’iscrizione al Fondo credito INPS permette ai dipendenti pubblici di poter accedere ai finanziamenti e ai mutui convenzionati e diretti insieme ai pensionati, e l’accesso ai mutui ipotecari e a prestiti agevolati, quali il piccolo prestito INPDAP e prestiti INPS 2015.

Gli iscritti, dipendenti e pensionati, possono oltre che ad accedere ai mutui ipotecari a tasso agevolato per acquistare la prima casa, ma anche procedere alla surroga del mutuo contratto per la medesima finalità con un’altra banca.

Caratteristiche mutuo Inpdap

A seconda delle esigenze dell’acquirente, il credito ha una durata temporale di 10, 15, 20, 25, 30 anni.

L’importo erogabile invece, non può superare i 300 mila euro incluse le spese per le pertinenze o non può andare comunque oltre il 100% del valore assegnato sull’immobile dalla perizia Inps. A seconda dell’Art. 8 del Regolamento, alla cifra calcolata può essere aggiunta altri 5.000 euro per coprire le spese accessorie all’atto notarile.…

APPROFONDISCI

I diversi modi di baciare

agosto 18, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

I baci sono un’emozione da vivere, un convoglio di sentimenti che vanno ad unire le persone che si amano, si tratta di sensazioni davvero indescrivibili. Ci sono differenti modi di baciare: il bacio con la lingua ed il bacio senza la lingua. Si tratta di due modi diversi per lo scambio di effusioni d’amore.

Il bacio con la lingua è sicuramente un graduale passaggio fra due persone non soltanto innamorate ma che hanno anche raggiunto un minimo di confidenza. L’unione fra due lingue, il loro toccarci deve essere piacevole e può diventarlo soltanto se c’è complicità ed un importante sentimento .
Ecco come si bacia con la lingua. Solitamente a precedere il bacio con la lingua c’è il bacio a stampo, in cui due labbra si cercano, si incontrano e vanno a toccarsi e la bocca si socchiude.
La durata del bacio con la lingua è variabile, fattori importanti per un bacio così profondo sono sicuramente l’alito profumato, è opportuno quindi usare mentine prima di baciare con la lingua. La sicurezza nel baciare con la lingua è un’altra variabile importante che permette di baciare bene e coinvolgere l’altra persona.

Quando si ci bacia con la lingua, piccoli suggerimenti possono aiutare a riguardo, innanzitutto non bisogna usare la lingua prima che l’atra persona abbia aperto la bocca, assolutamente bisogna fare attenzione a non urtare i propri denti contro i denti del partner ed infine attenzione a non mordere la lingua della persona che si bacia.
Per quanto riguarda la testa è bene piegarla da un lato così che i nasi non vadano a scontrarsi rovinando la magia romantica che si è andata a creare. In genere a molte donne piace toccare il viso del proprio partner, oppure accarezzare i capelli e le guance.
Fondamentale è lasciarsi andare, non essere rigidi ne tanto meno preoccupati, sono tutti stati d’animo che si ripercuotono sul partner e ne va della qualità del bacio.
Che sia un bacio con la lingua o senza, è importante che le labbra siano morbide, preziosi alleati per le donne possono essere sicuramente gloss e burro di cacao.
Il bacio quindi, trasmette emozioni, ma ravviva il rapporto che c’è tra due persone che si vogliono bene, tutto comincia dal bacio e da lì che prendono atto poi altre effusioni che vanno a coronare uno dei più dei sentimenti: l’amore.
Piccoli consigli quindi, e baciare sarà un gioco da ragazzi!…

APPROFONDISCI

Combattere la cellulite

luglio 2, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Molte donne sono affette da un vero e proprio disturbo, che prende il nome di cellulite. Fino a qualche anno fa la cellulite era considerata un problema estetico, e le cause erano quasi totalmente da ascriversi a comportamenti scorretti; oggi si è compreso che si tratta di una patologia, spesso causata da fattori endogeni, cui non si può porre alcun rimedio.

Le cause della cellulite
Per combattere efficacemente la cellulite è importante comprenderne le cause. Questo disturbo colpisce moltissime donne, con diverse conformazioni fisiche, e sia in presenza di adipe localizzato, sia nei casi di persone magre o molto magre. L’ampia diffusione del disturbo è dovuta al fatto che le cause più diffuse della cellulite sono di tipo ereditario; si tratta in genere di una particolare sensibilità all’attività degli ormoni femminili, che stimola un’elevata presenza di liquidi in zone localizzate del corpo e favorisce l’instaurarsi dei disturbi correlati alla cellulite. Chiaramente alcuni comportamenti favoriscono ulteriormente la possibilità che si presenti questo disturbo. Inoltre in alcuni periodi della vita, come durante la pubertà, il corpo femminile subisce delle modificazioni a causa dell’elevata presenza di ormoni, cosa che può essere un fattore scatenante della cellulite.

I comportamenti scorretti
I comportamenti che possono portare allo sviluppo della cellulite sono ben noti e conosciuti: un’alimentazione che favorisce gli accumuli di grasso e la ritenzione idrica e una vita sedentaria sono i principali alleati della pelle a buccia d’arancia. Se è vero che la cellulite tende a colpire soprattutto le persone predisposte, è anche vero che gli accumuli adiposi localizzati su cosce e glutei, la carenza di tono muscolare e la quasi totale assenza di attività fisica, alla lunga possono causare la presenza di cellulite anche nelle persone che non presentavano alcun tipo di ereditarietà per questa patologia. Su http://www.cellulitee.eu/ è possibile trovare molti consigli in merito.

Come combatterla
Visto che alcuni comportamenti favoriscono ed aggravano la presenza degli inestetismi della cellulite, è ovvio che evitare questi comportamenti porta ad una diminuzione del problema. Purtroppo, per le persone predisposte, spesso non si tratta di una cura definitiva, ma di comportamenti che vanno mantenuti per tutta la vita. Quindi una dieta equilibrata e l’aggiunta di attività fisica leggera alla routine settimanale possono da sole riuscire a contenere il problema. Esistono poi molte terapie valide, che possono garantire effetti rapidi, effettuabili presso centri specializzati. In commercio si trovano anche creme da massaggio, con principi attivi destoccanti e depurativi che danno buoni risultati contro la cellulite.…

APPROFONDISCI

Seo e sem perchè utilizzare entrambe in una strategia completa

maggio 21, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Seo e Sem sono due acronimi legati ad Internet, ed in particolare ai motori di ricerca, all’ottimizzazione ed al marketing online. Detto questo spesso Seo e Sem sono due acronimi che vengono scambiati e confusi tra di loro, ma individuano due materie differenti e nello stesso tempo, per una strategia completa di posizionamento e di visibilità su Internet, devono essere applicate insieme.

Nel dettaglio, Seo sta per Search engine optimization, mentre Sem sta per Search engine marketing con gli esperti del settore che sanno che fare Sem senza Seo e viceversa ha poco senso nel raggiungimento di quelli che sono gli obiettivi. Nel dettaglio, il Sem altro non è che una tipologia di marketing che viene attuata sfruttando quelle che sono le caratteristiche dei motori di ricerca.

Come per ogni strategia di marketing che si rispetti, anche per quella sui motori di ricerca l’obiettivo è quello di rafforzare il marchio, ovverosia fare branding come si dice in gergo, ma anche fidelizzare il cliente e, soprattutto, convertire che significa portare il cliente ad acquistare un prodotto, a richiedere delle informazioni oppure a sottoscrivere un servizio. Per la Sem uno degli strumenti chiave è rappresentato proprio dalla Seo in quanto nel fissare e nel raggiungere gli obiettivi di marketing il posizionamento delle pagine sui motori di ricerca non può essere casuale ma mirato in base a quelli che sono i target prefissati.

Da un lato, in particolare, abbiamo la Seo che ha dei costi molto bassi, e che nel tempo può portare a generare volumi di traffico elevati sul sito con il rischio però che si ottenga un buon posizionamento anche per parole chiave che non sono del tutto pertinenti al mercato in cui si opera. Con la Sem, invece, i costi sono decisamente più alti per portare traffico sul sito ma si ha la certezza che questo traffico non sia generico, ma in target con il proprio mercato di riferimento in quanto basta pagare, per esempio con una campagna pay per click, affinché con le nostre parole chiave il sito appaia nelle prime posizioni dei motori di ricerca. Seo e Sem, quindi, presentano vantaggi e svantaggi, ma utilizzate entrambe in una strategia completa di marketing sono tali che sono in grado di sancire il successo di un sito Internet sotto tutti i punti di vista sopra citati, dal branding alle conversioni e passando per la fidelizzazione dei clienti. Scegli la web agency che ti sappia consigliare in tutti questi aspetti!…

APPROFONDISCI