Quinto BancoPosta Pubblici Dipendenti

Quinto BancoPosta Pubblici Dipendenti

ottobre 17, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Quinto BancoPosta Pubblici Dipendenti è un prodotto di Poste Italiane per soddisfare le esigenze di statali e personale della forze armate e dell’ordine.

Questa forma di finanziamento prevede la trattenuta direttamente sullo stipendio della quinta parte dello stipendio, così da garantire la tranquillità di un rimborso commisurata alle possibilità del cliente.

E’ possibile chiedere questo tipo di prestito anche se non si è titolari di un conto corrente.

I vantaggi di Quinto BancoPosta

La cessione del quinto bancoposta dipendenti può essere utile anche per l’estinzione di altri finanziamenti in corso, nello specifico possono farne richiesta:

  • tutti i dipendenti pubblici e statali;
  • gli appartenenti all’Arma dei carabinieri;
  • alla Guardia di finanza;
  • all’ Esercito italiano;
  • alla Marina e all’Aeronautica militare;
  • agli appartenenti alla polizia di Stato.

L’ammontare dell’importo che verrà concesso dipende dallo stipendio del richiedente, in relazione al quinto cedibile e alla durata del prestito stesso che può essere dai 36 ai 120 mesi.

Quinto BancoPosta per pubblici dipendenti prevede pure un’assicurazione per coprire il rischio di premorienza oppure di perdita di impiego, con tutti i relativi costi, stipula compresa a carico della cessionaria.

Requisiti dei clienti

I requisiti per tale formula finanziaria sono:

  • cittadinanza italiana;
  • contratto a tempo indeterminato;
  • età fra i 18 e i 65 anni;
  • Anzianità di servizio di massimo 42 anni per i dipendenti uomini e di massimo 41 anni per le donne.
  • Per quanto le forze armate e il personale della polizia di Stato l’età massima allo scadere del prestito è di 60 anni non compiuti, con una relativa anzianità di servizio di un massimo di 35 anni.

Con i requisiti previsti, concesso il prestito, la modalità di erogazione di Quinto BancoPosta per pubblici dipendenti avviene mediante accredito su Conto BancoPosta o con bonifico su conto corrente bancario oppure con assegno postale vidimato. Il rimborso poggia sulla rata mensile che viene trattenuta direttamente sullo stipendio.…

APPROFONDISCI

Soluzione per protestati e cattivi pagatori

ottobre 8, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Il consolidamento debiti per cattivi pagatori, consente di racchiudere più finanziamenti in corso in un’unica rata con soltanto una scadenza e quindi rappresenta la soluzione ideale per i soggetti segnalati al Crif che possono andare a riequilibrare la propria situazione finanziaria.

Il prestito di consolidamento dei debiti, detto anche rifinanziamento, è sicuramente una soluzione di finanziamento che consente la riunione in un’unica rata mensile i pagamenti di più prestiti personali in corso, facilitando così la risoluzione mediante la modifica del piano di ammortamento, con l’accordo di una nuova scadenza mensile. Con questo tipo di prestito vi è anche la possibilità di avere della liquidità per andare a sostenere le spese che si sono eventualmente aggiunte successivamente alla stipula dei finanziamenti.

Con questo tipo di prestito è dunque possibile effettuare l’eliminazione delle differenti rate con differente scadenza e riunire tutti i dovuti importi in un importo unico, costituendo così una maxi rata, con la possibilità di effettuare un unico pagamento ed uscire finalmente da una situazione economica difficile incrementando il piano di ammortamento e diminuendo l’importo della rata mensile.

Il prestito di consolidamento dei debiti fa parte della categoria dei prestiti personali e può essere richiesto da soggetti lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato, contratto a tempo determinato a seconda della durata del piano di ammortamento del finanziamento, ma anche da pensionati e da soggetti segnalati al Crif, quali cattivi pagatori e protestati.

Tale soluzione di finanziamento riesce a risolvere le problematiche più comuni relative alle difficoltà nella risoluzione delle rate mensili eccessive o anche perché nel corso dei finanziamenti, si sono poi aggiunte ulteriori spese non considerate in precedenza alla sottoscrizione del contratto.

E’ possibile quindi riordinare la gestione delle proprie rate mensili di ciascun finanziamento che è in corso e andare a valutare l’importo più consono alle proprie esigenze pure se si è protestati, cattivi pagatori oppure segnalati al Crif.…

APPROFONDISCI

Come accedere ai mutui Inps e Inpdap

settembre 25, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Una particolare erogazione riguarda i mutui agevolati per l’acquisto della prima casa da parte dell’Inps, ovvero ex Inpdap, si tratta appunto dei cosiddetti mutui Inps e Inpdap.

Per poter accedere a crediti caratterizzati da tassi agevolati occorre appartenere ad una delle categorie previste ed avere i requisiti richiesti.

L’INPDAP offre delle agevolazioni nella stipula del mutuo per acquistare la prima casa ed anche per piccoli prestiti. Si tratta di una opportunità che segue dei criteri e cambia a seconda delle esigenze dell’acquirente, al tempo relativo all’erogazione del prestito ed anche alla cifra necessaria. Non tutti hanno la possibilità di accedere a tale forma di credito, è rivolta difatti, a determinate categorie di dipendenti e pensionati.

In particolare possono richiedere il credito i dipendenti pubblici con contratto a tempo indeterminato e i pensionati iscritti da almeno 3 anni alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali dell’Inps. Possono aderire pure i pensionati pubblici iscritti, a fini previdenziali, ad altri enti oppure istituti che aderiscono al Fondo, alimentato dalle trattenute in busta paga.

Fondo credito Inps

L’iscrizione al Fondo credito INPS permette ai dipendenti pubblici di poter accedere ai finanziamenti e ai mutui convenzionati e diretti insieme ai pensionati, e l’accesso ai mutui ipotecari e a prestiti agevolati, quali il piccolo prestito INPDAP e prestiti INPS 2015.

Gli iscritti, dipendenti e pensionati, possono oltre che ad accedere ai mutui ipotecari a tasso agevolato per acquistare la prima casa, ma anche procedere alla surroga del mutuo contratto per la medesima finalità con un’altra banca.

Caratteristiche mutuo Inpdap

A seconda delle esigenze dell’acquirente, il credito ha una durata temporale di 10, 15, 20, 25, 30 anni.

L’importo erogabile invece, non può superare i 300 mila euro incluse le spese per le pertinenze o non può andare comunque oltre il 100% del valore assegnato sull’immobile dalla perizia Inps. A seconda dell’Art. 8 del Regolamento, alla cifra calcolata può essere aggiunta altri 5.000 euro per coprire le spese accessorie all’atto notarile.…

APPROFONDISCI

Smorfia napoletana numero 81

settembre 3, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Nella smorfia napoletana il numero 81 è associato ai fiori che solitamente rappresentano qualcosa di positivo, visti nell’ottica di elemento di congiunzione tra due persone. I fiori infatti sono il mezzo attraverso il quale le persone esprimono sentimenti positivi di gratitudine, rispetto e amore. Ecco allora che questo numero ha una valenza ottimistica e propositiva, perché rappresenta l’anello di congiunzione tra due mondi a volte differenti.
Chi regala un fiore è colui che cerca di creare un ponte di comunicazione con l’altra persona, spesso chiusa nella sua riservatezza o nella sua timidezza. In questo senso i fiori hanno il potere di abbattere i muri eretti dall’orgoglio o dalla paura di essere inadeguati rispetto ad una determinata situazione. Inoltre i fiori hanno un potere eccezionale perché riescono laddove falliscono le parole. Un fiore riesce a comunicare un milione di sensazioni dalle più palese alle sfumature che spesso sono intraducibili con linguaggio verbale.
Ovviamente ci sono fiori specifici per ogni tipo di occasione e sarebbe buona regola sapere che tipologia di fiori donare per ogni determinato evento in modo da riuscire ad essere sempre all’altezza della situazione. Non è un caso infatti che nei sogni per esempio i fiori vengono associati a dei bisogni legati alla propria sfera emotiva. In generale quindi l’81 è un numero legato ad una necessità quasi istintiva di dare maggiore valore agli affetti personali e privati o per lo meno riuscire a stringere legami che sembravano impossibili.
Con un fiore possiamo comunicare al mondo circostante la natura del nostro inconscio che spesso tradisce le nostre azioni. Infatti tale significato nella smorfia napoletana deriva dalla sua interpretazione nei sogni, laddove raccogliere o regalare un fiore significa che abbiamo la necessità non solo di comunicare il nostro affetto ma anche di esprimere il nostro sotterraneo e profondo desiderio di protezione.
Fonte: http://smorfianapoletana.org/

APPROFONDISCI

I diversi modi di baciare

agosto 18, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

I baci sono un’emozione da vivere, un convoglio di sentimenti che vanno ad unire le persone che si amano, si tratta di sensazioni davvero indescrivibili. Ci sono differenti modi di baciare: il bacio con la lingua ed il bacio senza la lingua. Si tratta di due modi diversi per lo scambio di effusioni d’amore.

Il bacio con la lingua è sicuramente un graduale passaggio fra due persone non soltanto innamorate ma che hanno anche raggiunto un minimo di confidenza. L’unione fra due lingue, il loro toccarci deve essere piacevole e può diventarlo soltanto se c’è complicità ed un importante sentimento .
Ecco come si bacia con la lingua. Solitamente a precedere il bacio con la lingua c’è il bacio a stampo, in cui due labbra si cercano, si incontrano e vanno a toccarsi e la bocca si socchiude.
La durata del bacio con la lingua è variabile, fattori importanti per un bacio così profondo sono sicuramente l’alito profumato, è opportuno quindi usare mentine prima di baciare con la lingua. La sicurezza nel baciare con la lingua è un’altra variabile importante che permette di baciare bene e coinvolgere l’altra persona.

Quando si ci bacia con la lingua, piccoli suggerimenti possono aiutare a riguardo, innanzitutto non bisogna usare la lingua prima che l’atra persona abbia aperto la bocca, assolutamente bisogna fare attenzione a non urtare i propri denti contro i denti del partner ed infine attenzione a non mordere la lingua della persona che si bacia.
Per quanto riguarda la testa è bene piegarla da un lato così che i nasi non vadano a scontrarsi rovinando la magia romantica che si è andata a creare. In genere a molte donne piace toccare il viso del proprio partner, oppure accarezzare i capelli e le guance.
Fondamentale è lasciarsi andare, non essere rigidi ne tanto meno preoccupati, sono tutti stati d’animo che si ripercuotono sul partner e ne va della qualità del bacio.
Che sia un bacio con la lingua o senza, è importante che le labbra siano morbide, preziosi alleati per le donne possono essere sicuramente gloss e burro di cacao.
Il bacio quindi, trasmette emozioni, ma ravviva il rapporto che c’è tra due persone che si vogliono bene, tutto comincia dal bacio e da lì che prendono atto poi altre effusioni che vanno a coronare uno dei più dei sentimenti: l’amore.
Piccoli consigli quindi, e baciare sarà un gioco da ragazzi!…

APPROFONDISCI

Dove richiedere i prestiti cambializzati

luglio 21, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Un prestito con cambiali permette al richiedente di ottenere una somma di denaro senza avere una busta paga. Si tratta quindi di un’importante soluzione per chi ha bisogno di soldi ma non è in grado di fornire alla società finanziaria una buona garanzia reddituale.

Per poterlo richiedere è necessario però avere un bene di proprietà che venga usato come garanzia, proprio per ovviare alla mancata presenza di una classica fonte di reddito.

Generalmente il bene che gli istituti di credito desiderano da parte del cliente è un immobile. Il soggetto che firmerà le cambiali dovrà quindi essere il proprietario di un terreno o di un’abitazione.

Il finanziamento con cambiali viene rilasciato anche a quei soggetti con disguidi finanziari che, pur avendo una buona fonte di reddito vedono la richiesta di prestito personale negata. Questa linea di credito si adatta quindi anche ai protestati ed ai cattivi pagatori.

Ricapitolando quindi, i prestiti cambializzati sono delle ottime soluzioni per:

  • cattivi pagatori;
  • protestati;
  • soggetti senza busta paga

Dove richiedere il prestito?

Non sono molte le società finanziarie che si occupano di soluzioni finanziarie come questa. Proprio per questo motivo alcuni soggetti decidono di non affidarsi alle banche ma di procedere con il prestito tra privati.

Si dovrà in questo caso trovare una persona seria ed affidabile che presterà il denaro a condizioni che non dovranno essere usuraie. Il tasso d’interesse che si dovrà applicare dovrà essere entro i limiti che la Legge ha stabilito. Il contratto di prestito, anche se si svolgerà tra due soggetti privati, dovrà comunque essere registrato come previsto dall’attuale normativa.

E’ possibile trovare delle soluzioni anche su internet. Ci sono diverse agenzie di credito che possiedono operatori disposti a spostarsi, anche per diversi km, per stipulare il contratto presso il domicilio della persona interessata. In casi come questo si parla di prestiti cambializzati a domicilio. Si tratta quindi di un comodo servizio offerto gratuitamente da alcuni istituti bancari per ovviare ai problemi di spostamento del cliente.…

APPROFONDISCI

Combattere la cellulite

luglio 2, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Molte donne sono affette da un vero e proprio disturbo, che prende il nome di cellulite. Fino a qualche anno fa la cellulite era considerata un problema estetico, e le cause erano quasi totalmente da ascriversi a comportamenti scorretti; oggi si è compreso che si tratta di una patologia, spesso causata da fattori endogeni, cui non si può porre alcun rimedio.

Le cause della cellulite
Per combattere efficacemente la cellulite è importante comprenderne le cause. Questo disturbo colpisce moltissime donne, con diverse conformazioni fisiche, e sia in presenza di adipe localizzato, sia nei casi di persone magre o molto magre. L’ampia diffusione del disturbo è dovuta al fatto che le cause più diffuse della cellulite sono di tipo ereditario; si tratta in genere di una particolare sensibilità all’attività degli ormoni femminili, che stimola un’elevata presenza di liquidi in zone localizzate del corpo e favorisce l’instaurarsi dei disturbi correlati alla cellulite. Chiaramente alcuni comportamenti favoriscono ulteriormente la possibilità che si presenti questo disturbo. Inoltre in alcuni periodi della vita, come durante la pubertà, il corpo femminile subisce delle modificazioni a causa dell’elevata presenza di ormoni, cosa che può essere un fattore scatenante della cellulite.

I comportamenti scorretti
I comportamenti che possono portare allo sviluppo della cellulite sono ben noti e conosciuti: un’alimentazione che favorisce gli accumuli di grasso e la ritenzione idrica e una vita sedentaria sono i principali alleati della pelle a buccia d’arancia. Se è vero che la cellulite tende a colpire soprattutto le persone predisposte, è anche vero che gli accumuli adiposi localizzati su cosce e glutei, la carenza di tono muscolare e la quasi totale assenza di attività fisica, alla lunga possono causare la presenza di cellulite anche nelle persone che non presentavano alcun tipo di ereditarietà per questa patologia. Su http://www.cellulitee.eu/ è possibile trovare molti consigli in merito.

Come combatterla
Visto che alcuni comportamenti favoriscono ed aggravano la presenza degli inestetismi della cellulite, è ovvio che evitare questi comportamenti porta ad una diminuzione del problema. Purtroppo, per le persone predisposte, spesso non si tratta di una cura definitiva, ma di comportamenti che vanno mantenuti per tutta la vita. Quindi una dieta equilibrata e l’aggiunta di attività fisica leggera alla routine settimanale possono da sole riuscire a contenere il problema. Esistono poi molte terapie valide, che possono garantire effetti rapidi, effettuabili presso centri specializzati. In commercio si trovano anche creme da massaggio, con principi attivi destoccanti e depurativi che danno buoni risultati contro la cellulite.…

APPROFONDISCI

Seo e sem perchè utilizzare entrambe in una strategia completa

maggio 21, 2016 | Uncategorized | di admin | 0 Commenti

Seo e Sem sono due acronimi legati ad Internet, ed in particolare ai motori di ricerca, all’ottimizzazione ed al marketing online. Detto questo spesso Seo e Sem sono due acronimi che vengono scambiati e confusi tra di loro, ma individuano due materie differenti e nello stesso tempo, per una strategia completa di posizionamento e di visibilità su Internet, devono essere applicate insieme.

Nel dettaglio, Seo sta per Search engine optimization, mentre Sem sta per Search engine marketing con gli esperti del settore che sanno che fare Sem senza Seo e viceversa ha poco senso nel raggiungimento di quelli che sono gli obiettivi. Nel dettaglio, il Sem altro non è che una tipologia di marketing che viene attuata sfruttando quelle che sono le caratteristiche dei motori di ricerca.

Come per ogni strategia di marketing che si rispetti, anche per quella sui motori di ricerca l’obiettivo è quello di rafforzare il marchio, ovverosia fare branding come si dice in gergo, ma anche fidelizzare il cliente e, soprattutto, convertire che significa portare il cliente ad acquistare un prodotto, a richiedere delle informazioni oppure a sottoscrivere un servizio. Per la Sem uno degli strumenti chiave è rappresentato proprio dalla Seo in quanto nel fissare e nel raggiungere gli obiettivi di marketing il posizionamento delle pagine sui motori di ricerca non può essere casuale ma mirato in base a quelli che sono i target prefissati.

Da un lato, in particolare, abbiamo la Seo che ha dei costi molto bassi, e che nel tempo può portare a generare volumi di traffico elevati sul sito con il rischio però che si ottenga un buon posizionamento anche per parole chiave che non sono del tutto pertinenti al mercato in cui si opera. Con la Sem, invece, i costi sono decisamente più alti per portare traffico sul sito ma si ha la certezza che questo traffico non sia generico, ma in target con il proprio mercato di riferimento in quanto basta pagare, per esempio con una campagna pay per click, affinché con le nostre parole chiave il sito appaia nelle prime posizioni dei motori di ricerca. Seo e Sem, quindi, presentano vantaggi e svantaggi, ma utilizzate entrambe in una strategia completa di marketing sono tali che sono in grado di sancire il successo di un sito Internet sotto tutti i punti di vista sopra citati, dal branding alle conversioni e passando per la fidelizzazione dei clienti. Scegli la web agency che ti sappia consigliare in tutti questi aspetti!…

APPROFONDISCI

Come fare tutto: dall’idea di Aranzulla ai siti su “how to” a 360°

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

L’informazione basata sulla formula vincente ‘come fare’ impazza ovunque tanto che, dall’idea nata sul web, oggi anche le pubblicità sui cartelloni o su materiale cartaceo prendono sempre più spunto da questa nuova tattica informativa per attirare l’attenzione dei lettori e del pubblico.

Come è nata l’idea di intitolare un articolo che ha il sapore della soluzione immediata e amichevole e che ha conquistato tutti?

Ufficialmente (ed a furor di popolo) l’idea è spuntata dall’iniziativa di Salvatore Aranzulla, blogger e divulgatore informatico che conta ormai milioni di lettori e di pagine viste ogni mese nel suo sito Internet omonimo fondato nel 2002.

Dal 2008, è impegnato nella storica rubrica tecnologica di Virgilio e dal 2014 lavora anche per Libero. E’ stato il primo a rivelarsi un vero esperto del ‘dove-come-quando-perché’: sa dare risposte chiare e veloci a tutti i suoi utenti/seguaci che in rete cercano aiuto informatico.

Dal come fare informatico a come fare tutto

Il lavoro di Aranzulla funziona più o meno così: capta dubbi ed esigenze del momento e scrive il suo articolo ‘come fare a’ (how to, in inglese) facendosi le domande e dando le risposte. Cerca di scrivere tutto ciò che i lettori gli chiedono nel settore della tecnologia e dell’informatica e lo fa usando uno stile semplice, chiaro, dal tono amichevole e scorrevole.

Sa che un problema, finché non si risolve, non può essere definito banale.

E’ un principio valido per qualsiasi cosa, domanda, dubbio e questo lo sa bene il sito http://come-fare-tutto.it impegnato a dare una risposta a tutti i come e perché: suddividendo gli articoli informativi in sezioni principali (Casa, Persona, Animali, Cucina, l’immancabile Tecnologia e Varie), questo portale pubblica (di tutto) di più e non si limita al pianeta tech, cerca di risolvere quesiti o dubbi a chiunque stia cercando una soluzione veloce al suo piccolo o grande problema.

Cerca di farlo e lo fa con semplicità, chiarezza e nel modo più esauriente possibile.

Chiarezza e velocità nel pubblicare

Che si tratti di ‘come fare’ dedicato alla tecnologia o di un how-to che riguarda tutto, il segreto di un discreto successo di visite è dato da due ingredienti: la chiarezza nell’esporre la soluzione e l’estrema velocità nel pubblicare i post. Sono questi i due punti di forza per siti del genere, che Google apprezza parecchio visto che, nel caso del super blog di Aranzulla, lo posiziona al primo posto nel motore di ricerca anteponendolo anche a Softonic.

I siti di ‘come fare’ efficienti e ben strutturati possono funzionare molto bene.

Nel caso di Aranzulla, lui pensa alla necessità del momento da risolvere, dà la risposta, la pubblica e fa numeri da record: 6 milioni di utenti unici, 9 milioni di visite, 12 milioni di pagine visualizzate ogni mese scrivendo meno di 5000 articoli.

Perché? Perché lui prima si chiede se vale la pena scrivere su questo o quell’argomento in quel preciso momento, analizza le tendenze, la sua divulgazione è mirata. Ecco ‘come fare’…

APPROFONDISCI

Rimedio naturale al reflusso gastrico

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Si può sconfiggere il reflusso gastroesofageo in modo naturale? Grazie all’esperienza condivisa da molti sembra proprio di si, ed in questo articolo fornirò uno dei rimedi naturali che più hanno avuto successo tra chi lo ha testato.

In giro nel web è facile trovare diverse fonti, che contengono per il reflusso gastroesofageo rimedi che possono prevenire o addirittura eliminare completamente tale patologia.

C’è da dire che non tutto funziona per tutti, ogni persona ha una diversa reazione a qualunque rimedio che non sia un farmaco, e che la causa scatenante di tale problematica è il malfunzionamento del cardias, che è una piegatura della mucosa tra esofago e stomaco che filtra il passaggio degli alimenti in discesa verso lo stomaco e non consente la risalita degli stessi nell’esofago. Un suo malfunzionamento dunque non garantisce il filtraggio in risalita, cosa che fa si che si verifichi molto spesso la risalita degli acidi gastrici prodotti.

Conoscendo la causa principale di reflusso gastrico, vien più facile capire come mai esso possa verificarsi in modo da prendere precauzioni. Il malfunzionamento del cardias può avvenire a causa di un eccessivo peso corporeo, o a causa di determinati tipi di alimenti ingeriti e dunque una cura preventiva potrebbe essere una dieta alimentare che consenta allo stesso tempo di perdere il peso in eccesso e di ingerire i cibi giusti.

Per una dieta ovviamente ci sentiamo di rimandare ad un dietologo che sicuramente saprà consigliare anche cibi anti reflusso, ma se davvero questa patologia ed i suoi sintomi sono fastidiosissimi si può provare a porvi rimedio con questo ritrovato assolutamente naturale.

<h2>Banane contro il reflusso</h2>

Proprio così! Sebbene in molti documenti web si affermi che la banana non è un cibo anti-reflusso gastrico, dobbiamo smentire tali affermazioni grazie all’esperienza di molte persone che hanno accertato il contrario sulla propria pelle.

Il motivo per il quale qualcuno dice che le banane non sono utili per sconfiggere il bruciore di stomaco, è che si fa di tutta un erba un fascio e non si è a conoscenza di come bisogna mangiare le banane per rimediare a questa patologia.

Va detto che le banane che non sono utili a prevenire il reflusso sono quelle di Platano, o quelle comunque troppo acerbe (dal caratteristico colore tendente al verde). Le banane che comunemente vengono commercializzate in Italia invece, possono contribuire a migliorare la situazione acida nel tratto digestivo. Vanno però assunte banane che siano lasciate maturare per diversi giorni, si consiglia in genere di mangiarle quando la loro buccia inizia ad assumere a chiazze il colore nero (segnale che la banana è matura).

Per far si che esse siano un rimedio e non un ossessione, bisogna consumarne una al giorno possibilmente un oretta prima del pasto principale. Il contenuto chimico della banana, presenta in esso molte sostanze antiacido e dunque riesce a creare un cuscinetto contro un’acidità superiore alla norma che di solito porta a patire i sintomi del reflusso.

Ovviamente tale rimedio è consigliato per chi può mangiare la banana e non per i soggetti che in qualunque modo possano essere allergici o intolleranti a tale frutto, o che comunque sappiano che per loro è vietato. Si può provare a mangiare una banana al giorno per un tempo di una settimana, se i sintomi persisteranno allora sarà il caso di desistere perché vorrà dire, che siete tra le persone alle quali questo rimedio naturale non fa alcun effetto. Se invece riuscite a risolvere il fastidio recato dalla patologia, allora sarebbe il caso di condividere questo articolo con amici, potrebbero averne bisogno anche loro.…

APPROFONDISCI

Prestiti personali: 5 aspetti a cui prestare attenzione

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Il mercato dei prestiti presenta delle offerte in continua evoluzione, soprattutto grazie al suo recente allargamento in direzione dei finanziamenti online, spesso dotati di condizioni più accessibili e tassi più convenienti per i contraenti. Con il moltiplicarsi delle proposte, aumentano tuttavia i rischi di incorrere in offerte che si possono rivelare successivamente meno attraenti del previsto. Vediamo insieme cinque fattori da tenere in considerazione al momento della scelta dell’istituto per un prestito personale.

Sembrerebbe banale ricordarlo, ma il primo passo consiste in una riflessione circa l’effettiva necessità del prestito: ne abbiamo veramente bisogno? O è possibile raccogliere la stessa somma con alcune strategie di risparmio, o rivolgendosi a parenti ed amici? Poiché qualsiasi finanziamento costituisce un vincolo ben preciso con l’istituto di credito, è importante valutare questo aspetto prima di decidere di chiedere un prestito.

Una volta presa la decisione di richiedere un prestito personale, è ugualmente importante valutarne l’entità. Spesso i richiedenti tendono a calcolare delle somme superiori a quelle effettivamente necessarie, spinti a volte dall’apparente convenienza delle condizioni del prestito. Al momento della decisione dell’importo da richiedere, è essenziale riflettere sulla capacità di restituire la somma senza patire particolari pressioni tramite il pagamento puntuale delle rate mensili.

Come detto, le offerte sono variegate, specie sul web: ma di chi possiamo fidarci? É sempre opportuno verificare le credenziali dell’istituto, reperendo nel sito ufficiale, che dovrà essere chiaro e trasparente, tutte le informazioni circa la sua sede legale, le autorizzazioni e le licenze possedute. Risulterà utile dedicare del tempo inoltre ad una ricerca di opinioni, feedback e recensioni da parte di utenti che si sono già rivolti alla società.

Quando si valutano le condizioni di un prestito, sarebbe un errore limitarsi solamente all’analisi del tasso d’interesse annuo: esistono infatti altri indicatori che dovrebbero essere tenuti in considerazione, come il TAEG (ossia il costo totale del finanziamento), l’eventuale assicurazione e i “costi nascosti”.

Infine, è sempre consigliabile approfondire la ricerca, reperire almeno 3 o 4 diverse proposte di prestito personale e comparare le loro caratteristiche. Limitarsi solamente ad un’offerta, anche se ritenuta vantaggiosa, non consente infatti di comprendere pienamente la reale convenienza del finanziamento proposto.…

APPROFONDISCI

Le offerte Rainbow Magicland + Hotel

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

A Valmontone sorge il Parco Giochi Rainbow Magicland, senz’altro il parco divertimenti più grande e importante dell’Italia centro meridionale. Il parco di Valmontone ospita ogni anno più di un milione di visitatori, persone appassionate di questo genere di attrazioni.

La maggior parte di queste persone, prima di procedere alla prenotazione, effettua delle ricerche su internet a caccia di qualche ghiotta offerta che possa permettere loro di acquistare il biglietto a prezzo scontato e di alloggiare in un Hotel o Bed and Breakfast che sia il più vicino possibile al parco giochi.

Su internet, troviamo diverse opportunità: dalle offerte del parco Rainbow Magicland stesso alle offerte delle singole strutture ricettive. In mezzo al marasma delle proposte spuntano però dei portali interessantissimi che permettono di acquistare in un’unica soluzione, biglietti e soggiorno.
Tra i più conosciuti ed affidabili, troviamo i siti www.magicvalmontone.it e www.valmontone-magic-hotel.it.

Su questi due portali, è possibile inviare un’email unica a tutte le strutture in vetrina e ricevere quindi diverse offerte tra cui poi andare a scegliere quella che reputiamo migliore.
A dire il vero, magicvalmontone.it è più completo rispetto all’altro ( ma si potrebbe dire anche che l’altro è più specifico per le offerte Rainbow Magicland) . Se infatti “valmontone-magic-hotel” propone soprattutto pacchetti hotel + rainbow magicland, magicvalmontone.it propone offerte per tutti i parchi divertimento del Lazio: Rainbow Magicland, Zoomarine, Hydromania, Cinecittà World, Bioparco e, in ultimo, una particolare attrazione che si trova a poca distanza da Valmontone chiamata Flying in the Sky..

Questi parchi si trovano nelle vicinanze di Roma. Zoomarine è un divertentissimo parco acquatico con tanto di giostre, attrazioni, scivoli, piscine, animali e spettacoli, sulla costiera romana e precisamente a Torvajanica, una frazione di Pomezia.

Hydromania è un’oasi verde nella zona chiamata Casal Umbroso (Roma), ed offfre scivoli, attrazioni, spettacoli, intrattenimento bambini ed una spiaggia si 2000 mq in teak dove rilassarsi sotto il sole.

Cinecittà World è l’ultimo nato tra i parchi divertimento laziali. Un parco a tema con il cinema che si trova a Castel Romano (Roma) e che conta 24 attrazioni divise nei vari set cinematografici (così vengono chiamate le diverse aree del parco).

Il Bioparco invece si trova al centro di Roma ed è lo storico Zoo della capitale, rinnovato e modernizzato. E’ molto carino e propone diverse attività per famiglie con bambini.

Flying in the Sky è un “volo dell’angelo” lungo più di 2200 metri (2,2 chilometri!), il più lungo del mondo. Sta a Rocca Massima, in provincia di Latina. Si viene imbracati e appesi ad una corda d’acciaio ed infine ci si lancia nel vuoto con punte di velocità che toccano i 150 chilometri all’ora. Il volo è prenotabile anche in coppia (per la serie San valentino col brivido!).

Tornando alle offerte proposte per il parco giochi Rainbow Magicland di Valmontone, il portale magicvalmontone parte con la combinazione hotel + parco da 45 euro. Minore di un euro è l’offerta pubblicizzata su valmontone-magic-hotel (44 euro).

Andando ad approfondire, entrambe le offerte sono valide per le prenotazioni in quadrupla. Per la doppia il prezzo sale a 49 euro. Per concludere, le strutture presenti su magicvalmontone, ospitano i bambini fino a 3 anni gratuitamente.…

APPROFONDISCI

I vantaggi del piercing di vetro

maggio 7, 2016 | cultura | di admin | 0 Commenti

Uno dei materiali meno utilizzati quando si parla di piercing è il vetro. Ma questo particolare materiale può offrire tanti vantaggi soprattutto per coloro che hanno il terrore di contrarre complicazioni per la pelle interessata dal foro.

Il vetro è infatti uno dei materiali maggiormente anallergico e neutro, capace quindi, di evitare qualsiasi insorgenza di infezioni o infiammazioni nella zona del corpo sul quale viene installato il piercing. Innanzitutto c’è da sottolineare che quando si parla di vetro che compone un piercing non si intende il classico vetro che conosciamo comunemente, ma di un materiale davvero difficile da rompere e se proprio dovesse incorrere in spaccature, la composizione fa in modo che non si riduca in tanti piccoli pezzi che potrebbero risultare davvero pericolosi per la nostra salute. Il vetro può essere utilizzato, inoltre, per tutti i tipi di piercing, con le dovute precauzioni.

I piercing composti da vetro, però, sono spesso di dimensioni superiori e con un peso maggiore rispetto al classico titanio usato comunemente. Essendo un elemento caratterizzato da un peso maggiore è sconsigliabile applicarlo in parti delicati o in fori di ridotte dimensioni semplicemente perché tende a dilatare il buco con un’inevitabile spinta verso il basso; queste caratteristiche lo rendono, quindi, poco adatto alla guarigione e per coloro che vogliono mantenere intatte le dimensioni del proprio foro, senza antiestetiche dilatazioni.

Tornando ai vantaggi di questo materiale uno dei principali è sicuramente la poca porosità del piercing che quindi risulta notevolmente facile da pulire sia attraverso l’utilizzo dell’alcol, ma in alcuni casi, anche con la bollitura in autoclave o con normalissima acqua distillata. Non da meno l’aspetto estetico: il vetro è uno dei materiali più gradevoli ed eleganti per il nostro corpo. Molto utilizzati, ad esempio, sono i piercing a forma conica o a spirale che con colori sgargianti dal rosso al blu al verde possono davvero attirare l’attenzione.

Fonte: http://tatuaggipiercing.it/

APPROFONDISCI